Cerca…
Trekking in Sardegna


Sono in programmazione escursioni nella splendida Sardegna (nella meravigliosa località Torre di Chia) con possibilità di soggiorno presso abitazioni nella provincia di Cagliari.

Escursioni Sardegna

Archivio Escursioni

Valle Bognanco
Facile escursione all’Alpe Manzano 1299m. slm.
Finalmente le previsioni meteo indicano solo giornate di sole e cosa di meglio fare se non scegliere un comodo, rilassante, sicuro e facile itinerario? Saliremo all’Alpe Manzano in Valle Bognanco, un grande alpeggio fuori dagli itinerari classici sul versante alla sinistra orografica del Torrente Bogna. Partiremo da quota 853m.dal parcheggio della frazione di Pioi, dopo aver percorso le strette vie di questo borgo scenderemo ad imboccare la strada sterrata che sale con pendenze costanti e mai impegnative ai prati di questo grande alpeggio posto a 1299m. slm. La vista spettacolare, il silenzio e la grandezza di questo alpeggio saranno il contorno ideale per gustarci il pranzo al sacco di questa tranquilla giornata di sole. Dopo le immancabili foto si scenderà al punto di partenza con la solita calma che caratterizza tutte le gite del Giovedì.
Continua a leggere

Passo del Sempione
Ciaspolando sulla Stockalper con tantissima neve.
Per il rischio di slavine sul sentiero che porta al Vannino, andremo a ciaspolare sul grandissimo altopiano del Passo del Sempione nel vicino cantone svizzero del Vallese. La fotografia che accompagna la scheda è eloquente. Saremo nella zona tra il villaggio di Simplon Dorf e il Passo del Sempione, probabilmente nella zona tra il Vecchio Ospizio Stockalper e il monumento della fotografatissima “aquila del Sempione”. Con paesaggi da cartolina ricoperti da 2/3 metri di neve oltre a poter scattare fotografie uniche sarà facile costruire un igloo ed avere tutto il tempo da destinare per le prove per imparare ad usare l’Artva. Al rientro un dolcetto e una cioccolata calda a Simplon Dorf potrebbero essere “quasi d’obbligo” per apprezzare fino in fondo tutta la giornata e finire in dolcezza.
Continua a leggere

In Valle Vigezzo: panorami mozzafiato
Piana di Vigezzo 1724m. Cima del Trubbio 2064.

Ciaspolata sulle montagne ossolane poste ai confini con la Svizzera italiana con ancora tanta neve e grazie anche alla loro collocazione geografica permettono di ammirare panorami a 360° meravigliosi. Le Alpi Svizzere, le montagne della Val Grande, il Monte Rosa, la Weissmies, il sempre presente Cistella e le vallate sottostanti permetteranno ai partecipanti di questa escursione di contemplare uno scenario incomparabile. Saliremo alla Piana di Vigezzo utilizzando l’ovovia che partendo da Prestinone ci consentirà di raggiungere i 1714m. di questa stazione sciistica in pochissimo tempo. I circa 370m.di dislivello che separano l’arrivo dell’ovovia dalla Cima del Monte Trubbio verranno percorsi con le ciaspole salendo sul dolce versante assolato di questa montagna senza grandi fatiche. Una volta raggiunta la cima, lo spettacolo sarà davvero a 360°, cosa chiedere di più per una “sosta pranzo con vista” e per destinare il giusto tempo per prendere il sole? Una volta scesi nei pressi degli skilift, si potrà fare una pausa caffè al bar prima di tornare a valle comodamente seduti sull’ovovia. Continua a leggere


In Valle Vigezzo: panorami mozzafiato ciaspolando con poca fatica
Piana di Vigezzo 1724m. Cima del Trubbio 2064.

Dopo i bagordi delle feste pasquali e dopo la pioggia di questi giorni, le proiezioni meteo di Giovedì 5 Aprile prevedono una limpida giornata di sole. Niente di più bello del poter approfittare di queste condizioni per ciaspolare su queste montagne ossolane poste ai confini con la Svizzera italiana caratterizzate da pendii morbidi, tanta neve che grazie anche alla loro collocazione geografica permettono di ammirare panorami a 360° meravigliosi. Le Alpi Svizzere, le montagne della Val Grande, il Monte Rosa, la Weissmies, il sempre presente Cistella e le vallate sottostanti permetteranno ai partecipanti di questa escursione di contemplare uno scenario incomparabile. Saliremo alla Piana di Vigezzo utilizzando l’ovovia che partendo da Prestinone ci consentirà di raggiungere i 1714m. di questa stazione sciistica in pochissimo tempo. I circa 370m.di dislivello che separano l’arrivo dell’ovovia dalla Cima del Monte Trubbio verranno percorsi con le ciaspole salendo sul dolce versante assolato di questa montagna senza grandi fatiche. Una volta raggiunta la cima, lo spettacolo sarà davvero a 360°, cosa chiedere di più per una “sosta pranzo con vista” e per destinare il giusto tempo per prendere il sole? Una volta scesi nei pressi degli skilift, si potrà fare una pausa caffè al bar prima di tornare a valle comodamente seduti sull’ovovia. Continua a leggere

ALTA VAL FORMAZZA
Lago gelato del Vannino e Lago Sruer
Al Lago Vannino a 2200m. senza fatica con la seggiovia e per chi vorrà, discesa finale con gli sci nella pista del Sagersboden.
La fotografia che fa da copertina a questa gita, con il nostro nome tracciato sulla neve e voi sopra il lago gelato della diga e la grandiosa corona di montagne e ghiacciai che la contornano non riescono comunque a descrivere la bellezza del posto. Panorami fantastici, grandi montagne, ghiacciai, altopiani innevati, la diga del Vannino ghiacciata percorribile senza rischi, l’ermellino del Vannino, e l’accogliente Rifugio Margaroli fanno parte di questa gita con le ciaspole su un tracciato adatto a tutti percorrendo una pista agro-silvo-pastorale tra le più belle e comode in un contesto alpino di rara bellezza. E come se non bastasse per chi vorrà la salita facoltativa al Lago Sruer. La discesa a valle? … a piacere compreso “padelle” e soprattutto per chi sa sciare c’è la possibilità di approfittare del fantastico innevamento per scendere a Valdo sulla bellissima Pista dei Campioni del Sagersboden.
Continua a leggere

Ciaspolando ai piedi della parete Est del Monte Rosa
Sul Ghiacciaio del Monte Rosa fino al Rifugio Zamboni
Ciaspolata con molte variabili che permette a tutti di scegliere il modo più consono per ammirare da vicinissimo la seconda montagna più alta d’Europa e contemplare la parete verticale più alta del nostro continente che con i suoi 2500m. di dislivello e 3 km di larghezza è la più grande parete delle Alpi e l’unica parete Himalaiana dell’intero arco alpino. Questa meravigliosa gita inizia dai 1390m. di Pecetto e seguendo, prima la traccia di fianco alle piste da sci e poi la larghissima pista battuta sopra il Ghiacciaio del Monte Rosa conduce al Rifugio Zamboni.
Continua a leggere

Valle Antigorio: Crodo
Giro ad anello: Maglioggio 650m.slm, Muro del Diavolo, Crego 781m.slm, Maglioggio

La frazione di Maglioggio è il punto di partenza di questa rilassante escursione a pochi giorni dalla Pasqua e la prima con ai piedi solo gli scarponi…dopo tanti mesi di ciaspole. In questo paese vedremo, una fontana-lavatoio, l’Oratorio di Sant’Antonio Abate e il castagno tra i più grandi d’Italia: La Pianta Maria Bona, annoverato tra gli alberi monumentali della Regione Piemonte. L’escursione prosegue salendo fino ad incrociare la strada che scendendo, passando sotto il Muro del Diavolo, (antica costruzione megalitica lunga 20m. alta 6.30m. profonda 13m. con pietre frontali lunghe anche 6 metri con un peso stimato di oltre 10 tonnellate) conduce a Crego 781m. slm, paese famoso per il noto Oratorio caratterizzato da un peristilio di 48 colonne costruito tra il 1852 e il 1878 dal parroco scalpellino Don Lorenzo Dresco. Qui confortati dalla presenza di un bar faremo la pausa pranzo, il piacevole rientro di questo trekking avverrà camminando sul comodo sentiero (per un lungo tratto direttamente sul canale di gronda dell’ENEL) e interamente pianeggiante fino ad arrivare a Maglioggio. Per l’intero percorso avremo la magnifica vista panoramica sulla valle sottostante, sul paese di Crodo, il lago della Diga di Verampio, e le montagne circostanti, fra tutte Cistella, Cervandone e Gorio. Continua a leggere

Al Lago gelato di Agro con le ciaspole e merenda/cena facoltativa

Valle Bognanco: San Bernardo, Lago di Agro, Alpe di Monscera.
A poca distanza dal Passo del Monscera in Val Bognanco in una conca isolata è possibile visitare un lago non molto conosciuto che in questa stagione rimane completamente gelato: il Lago di Agro. Il dislivello per raggiungere questo bellissimo luogo che viene raramente visitato anche nelle giornate di grande affluenza al vicino Passo del Monscera, è minimo. Per raggiungerlo si ciaspola su un tracciato adatto a tutti con paesaggi alpini incomparabili sul confine vegetazionale degli ultimi larici a poca distanza dal confine svizzero. Continua a leggere

In Valle Vigezzo: VAL LOANA
Facile ciaspolata della meravigliosa Val Loana ai confini con il Parco Nazionale della Val Grande.
La Val Loana, bellissima conca contornata dalle montagne del Parco Nazionale della Val Grande, è un posto incantato dove il silenzio è interrotto nella stagione estiva soltanto dai campanacci delle mucche al pascolo. Tanta neve, boschi di faggi, un fiume cha appare e scompare come per magia, le fornaci di calce e la possibilità di avvistare con un pò di fortuna camosci e caprioli sono una parte di quanto questo trekking che si sviluppa nella piana di questa valle glaciale offre. Visto la facilità del percorso, questa ciaspolata verrà effettuata con qualsiasi condizione meteo, al rientro possibilità di sosta in Valle Vigezzo per eventuali acquisti di prodotti a km0.
Continua a leggere

…a gentile richiesta: con le ciaspole al Passo del Sempione
Troppo bello per non vederlo, troppa neve per non approfittarne.
Sono anni che non nevicava così tanto nelle nostre zone e le richieste pervenutemi da parte di chi ha ammirato le foto scattate durante le 3 gite al Passo del Sempione con il gruppo del giovedì mi hanno spinto ad organizzare due gite con due percorsi diversi nei giorni di Sabato 3 e Domenica 4 Marzo. La fotografia che accompagna la scheda, scattata durante la gita di Mercoledì 31 gennaio è eloquente, come potersi perdere uno spettacolo simile?
Continua a leggere