Cerca…
Trekking in Sardegna


Sono in programmazione escursioni nella splendida Sardegna (nella meravigliosa località Torre di Chia) con possibilità di soggiorno presso abitazioni nella provincia di Cagliari.

Escursioni Sardegna

Archivio Escursioni

Basta il nome: GRANDE EST DI DEVERO
Parco Naturale Regionale dell’Alpe Devero: tra fiori e marmotte

Il Grande Est di Devero è un altopiano posto a 2000 di quota che in questo periodo dell’anno si accende dei colori di migliaia di fiori. Un meraviglioso giardino alpino attraversato da un sentiero pianeggiante lungo circa 7 km che si percorre nel silenzio rotto solo dai fischi delle marmotte. Grandi praterie alpine, fiori, tantissimi fiori, pascoli, alpeggi, una grande diga, laghetti, torbiere, marmotte e intorno le imponenti montagne di Devero in un ambiente grandioso saranno lo scenario incomparabile di questa escursione. Assisteremo allo spettacolo della massima fioritura di interi versanti ricoperti da rododendri e dai riflessi turchesi delle acque di Codelago e dell’incantevole Lago delle Streghe. Continua a leggere

Trekking davvero appagante con viste e panorami mozzafiato
Da Bugliaga 1320m. al Passo delle Possette 2179m. & Pizzo Teggiolo 2385m.

Il passo delle Possette collega con un bellissimo sentiero Bugliaga, frazione di Trasquera con San Domenico e di conseguenza anche l’Alpe Veglia. Durante l’ascesa attraverseremo un bellissimo bosco del sempre più raro pino silvestre, tanti sono gli alpeggi che incontreremo e giunti al passo lo scenario che si parerà davanti sarà “semplicemente da far mancare il fiato”: il Monte Leone, l’Alpe Veglia e la catena delle alpi Lepontine, sulla destra il dolce pendio erboso che conduce alla spettacolare Cima del Pizzo Teggiolo. Dalla sommità di questa montagna la vista non ha eguali: le montagne di Devero, tra queste il Cervandone, il Pizzo Bandiera e il Ghiacciaio dell’Arbola, il Diei con il Cistella fino a proseguire alle montagne della Val Vigezzo e della Val Grande, alle spalle anche la meraviglia del “trittico del Sempione”: Weissmies 4023m. Lagginhorn 4010m. e Fletschorn 3993m., senza dimenticare la vista sul Monte Leone 3553m. la montagna simbolo dell’Alpe Veglia. Continua a leggere

LAGO D’ORTA E DINTORNI
Nonio, Monte Croce di Cesara, il Pizzo, Cesara, Nonio.

Il Lago d’Orta e i pendii delle montagne che lo circondano garantiscono anche con dislivelli modesti la visione di bellissimi scenari con panorami spettacolari sia sul lago che sull’Isola di San Giulio. Il tracciato di questa gita parte dell’abitato di Nonio 463m. slm, una comoda strada conduce ai laghetti omonimi, dopo una breve sosta la gita proseguirà sul sentiero fino alla cima del Monte Croce di Cesara 781m. e al Monte il Pizzo 786m. slm. Nonostante non siano montagne con sommità elevate il panorama che si gode è davvero eccellente e permette di poter apprezzare la bellezza dei luoghi, con suggestivi scorci sul lago e le montagne circostanti. La discesa con giro ad anello dopo aver attraversato anche l’abitato di Cesara 500m. slm riporterà i partecipanti al punto di partenza. Continua a leggere

A pochi km da Domodossola, giro panoramico estremamente gratificante.
Altoggio, Coipo, Alagua, Pontemaglio.

La gita che non ti aspetti, i panorami che nemmeno immagini e un laghetto meraviglioso con vista su tutta la Bassa Ossola!!! In questa frase c’è tutto il concentrato di questa gita. Si parte da Altoggio 725m. slm frazione di Montecrestese, seguendo il sentiero e a tratti la comoda strada consortile si giunge all’Alpeggio di Coipo 1400m. slm, il panorama nonostante il dislivello modesto di 700m. è fin da subito stupendo. Continua a leggere

LE MINIERE D’ORO DI PIEVE VERGONTE

ESCURSIONE IN UNA DELLE POCHISSIME MINIERE D’ORO IN EUROPA APERTE AL PUBBLICO.
La sua storia ultracentenaria, i metodi di estrazione e di lavorazione dell’oro, le leggende, la possibilità di vedere la vera padrona delle miniera, una piccola salamandra, la luce ammaliante della pirite aurifera incastonata nella roccia, il fascino della luce di una lanterna all’interno di uno dei corridoi, la grandezza di alcune camere scavate dagli uomini. Testimone di immani sacrifici, la ricerca dell’oro con la batea (il piatto dei cercatori d’oro) la visita al museo delle miniere, l’antica latteria di Fomarco e molto altro sono gli aspetti di questa esperienza che vi rimarrà impressa nel cuore. Un giusto tributo alle immani fatiche e sacrifici di chi qui vi ha lavorato.

Continua a leggere

Di notte a passeggio sull’Alto Vergante: Comnago e Monte Croce
Lo spettacolo della Luna piena e delle luci riflesse sul Lago Maggiore e non solo!!!… in lontananza vedremo accendersi le luci di MilanoL’Alto Vergante offre scorci sul Lago Maggiore davvero incantevoli, la gita di questa prima notturna estiva consente di passeggiare tra boschi di castagni, faggi e betulle in comodi sentieri con pendenze modeste. Cammineremo a due passi dalla civiltà nel silenzio assoluto con il panorama del Lago Maggiore sottostante che poco a poco con l’arrivo della notte si accenderà con migliaia di luci.

Trekking davvero appagante con viste e panorami mozzafiato
Da Bugliaga 1320m. al Passo delle Possette 2179m. & Pizzo Teggiolo 2385m.

Il passo delle Possette collega con un bellissimo sentiero Bugliaga, frazione di Trasquera con San Domenico e di conseguenza anche l’Alpe Veglia. Durante l’ascesa attraverseremo un bellissimo bosco del sempre più raro pino silvestre, tanti sono gli alpeggi che incontreremo e giunti al passo lo scenario che si parerà davanti sarà “semplicemente da far mancare il fiato”: il Monte Leone, l’Alpe Veglia e la catena delle alpi Lepontine, sulla destra il dolce pendio erboso che conduce alla spettacolare Cima del Pizzo Teggiolo. Continua a leggere

Valle Anzasca: vista panoramica sulla Est del Monte Rosa
Da Borca all’Alpe Cicerwald

A volte il gruppo degli escursionisti dul giobbia “si sacrifica” per visionare in anticipo itinerari fuori dai percorsi classici per poi riproporli all’intero gruppo degli Escursionisti Scapà da Cà. In questo caso andremo in Valle Anzasca per salire all’Alpe Cicerwald, bellissimo alpeggio posto in ottima posizione soleggiata che regala una tra le più belle viste panoramiche della parete Est del Monte Rosa. Continua a leggere

NEL PARCO NAZIONALE DELLA VAL GRANDE

UN PRIVILEGIO: con gli attori e il regista a guardare tutti assieme il film sul prato simbolo di questa meravigliosa storia.

Un’intera giornata tra gli scenari del film “La Terra Buona”

Cena facoltativa prima del film a base di polenta con latte, salumi e formaggi

PROGRAMMA DELL’INTERA GIORNATA

Colloro, Alpe Biogno, Alpe Capraga, Alpe Sasso Termine, il romantico Ponte di Luet e una possibile estensione sulle rive del torrente dove la protagonista, in una scena del film, fa il bagno sono alcuni dei punti che vedremo in questo un giro ad anello che ci consentirà di camminare sui sentieri del film “La terra buona”. A fine giornata, sedersi sul prato simbolo del film e guardare assieme al regista e agli attori il film sotto le stelle regalerà a tutti un’emozione unica. Continua a leggere

Verbania: sulle alture del Parco Nazionale della Val Grande
e la cima del Pizzo Pernice 1506m.

Camminata panoramica tra viste spettacolari sul Lago Maggiore e la Val Grande.

Una trekking tra fiori e profumi che dopo una salita iniziale all’ombra di un fitto bosco regala una passeggiata panoramica davvero piacevole, la vista sul Lago Maggiore durante la salita è semplicemente splendida. Continua a leggere